CNU Invernali 2018

CNU Invernali 2018

Ci riprova. E’ Michela Speranzoni che, lo scorso anno, è stata capace di vincere due titoli nazionali nello sci con i colori del Cus Bologna. Ventidue anni, originaria di Pavullo, Michela è iscritta a Scienze Motorie e, ai tempi del liceo, nel Modenese, vista l’avvenenza, è stata anche “Miss Liceo”.

“Sarà in gara dal 26 al 28 marzo – racconta Michela, che lo scorso anno trionfò sulle nevi di Andalo -. Ripetersi sarà difficilissimo”. Non cerca alibi, Michela, ma sa quanto sia arduo confermarsi e, soprattutto, di aver trascorso un inverno che fino a questo momento non le ha dato tregua.

“Non sono riuscita a tenere a bada i dolori alla schiena – insiste – e questo non mi ha permesso di allenarmi come avrei voluto. Dopo uno o due giorni intensi, mi dovevo fermare”.

Detto questo, però, Michela (che fu premiata dal Magnifico Rettore Francesco Ubertini) non si tira indietro. “Ripetersi è difficile, ma io ci voglio provare. Le rivali dell’anno scorso, più o meno, le conosco tutte. Magari ce ne saranno delle nuove. Ma io voglio provarci, anche per il Cus, perché è sempre stato al mio fianco. Mi ha appoggiato in questo periodo. Spero di ricambiare con qualche successo. E conto, tra un anno, di essere alle Universiadi, in Siberia, dove non sono mai stata”.

Il lavoro sulle neve, intanto, non le ha impedito di andare avanti con il suo percorso di studi. “Ne ho sostenuti tre – conferma – la media è sul 28-29. In estate, poi, chiuderò il conto”.

Chiuse con un ricordo alla sua partecipazione a concorsi di bellezza quando ancora frequentava un istituto superiore, nel Modenese. “E’ stato un gioco e, come tale, l’ho preso. Magari si tratta di qualcosa di insolito perché le sciatrici hanno fisici con masse muscolari evidenti. Ho partecipato e mi sono divertita”.

Adesso vorrebbe divertirsi di nuovo sulle piste di sci. Regalando nuove soddisfazioni al Cus Bologna. Cercando di ipotecare la chiamata per la prossima edizione delle Universiadi. Per regalare nuove soddisfazioni all’Alma Mater Studiorum.

ufficio stampa

cus bologna